Preghiere in onore di Santa Gemma Galgani dal libro A GESU CON S. GEMMA GALGANI

Preghiere in onore di Santa Gemma Galgani dal libro A GESU CON S. GEMMA GALGANI, Monastero-Santuario Di Santa Gemma Galgani, Lucca, 1940

A S. GEMMA GALGANI
O' cara ed umile Verginella di Lucca, che gii animi tutti rapisci e, quasi calamita celeste, Ii attiri a Dio! 0 caro, tenero ed amoroso cuore di Gemma, aibergo di ogni pil\ bella virtu! quanto ti benedico, quanto ti ringrazio, quanto ti amo: e insieme a te benedico mille volte quei Dio che ti ha fatto conoscere. 0 Gemma veramente divina e preziosa, viva e parlante immagine di Gesu agonizzante nell' Orto e morente in Croce, vaghissimo serafino d'amore!
o bell' anima innocente ... si tu qui in terra fosti grande, 0 Gemma, e nelle virtu e nei patimenti, perche come quelle, cosi questi nacquero da quel grande incendio di amore che portasti a Dio; che percio grande e la tua gloria ora che stai in Cielo e valida la tua protezione a sollievo dei rmseri.
o umile Verginella di Lucca, ecco che noi ci abbandoniamo sotto la tua protezione. Quante cose, oh! quante abbiamo noi miseri qua dentro al cuore da dire a te, 0 Gemma, quanti bisogni da esporti,
, quante grazie da chiederti.
Consolaci tutti, 0 Gemma, e ricordati che non conviene ate, che fosti qui sulla terra tanto mite e compassionevole, scordarti di noi che gemiamo in tanta miseria ... e cia a gloria di quel Dio che tanto ti volle esaltata. Cosi sia, Pater, Ave, Gloria.
(Dalla Biografia di P. Germano).

NOVENA E TRIDUO
IN ONORE Dl S. GEMMA
Actiones nostras, quaesumus, Domine, aspirando praeveni et adj uvando prosequere: ut cuncta uostra oratio et operatic a te semper incipiat, et per te coepta finiatur. Per Christ urn Dominum nostrum. Amen.
1. 0 giglio di purezza, Santa Gemma, che nei venticinque anni della vostra carriera mortale passaste quale colom ba sopra questo misero mondo che, al dire dei Libri Santi, tutto sta sotto il maligno (1. Giov. 5, 19), senza imbrattarvi l'anima di colpa volontaria, porgete il vostro aiuto a noi che ci troviamo in tanti pericoli su questa terra dove tutto spinge al male, mentre dobbiamo pur troppo vivere fra tanta corruzione; e soceorreteci affinche in mezzo a cosi gravi e mo lteplici ostacoli non abo biamo a soccombere, rna bensi riuscire sempre vittoriosi dei nostri spirituali nemici .. Pater, Ave, Gloria.
2. 0 specchio di candore, S. Gemma, che seguendo gl' insegnamenti del vostro celeste Sposo, appariste veramente in tutta la vita, quali appunto egli ci vuole, semplici come colomba (Matt. 10, 16), fate che a vostra imitazione, fuggendo sempre la prudenza e sapienza della carne, che e nemica di Dio (Rom. 8, 7), abbiamo ad intendere, come davvero 1'intendeste voi, il monito evangelico: «Se non diventerete simili ai fanciulli non entrerete nel regno dei cieli (Matt. 18, 3); e servendo cosi il Signore in semplicita ed umilta, abbiamo a pia cere agli· occhi purissimi di Dio e salvare le anime nostre. - Pater, Ave, Gloria.
3. 0 Vergine prudentissima, S. Gemma, che, docile agl' insegnamenti divini e agli interni movimenti della grazia, sapeste apprezzare le cose al loro giusto val ore, e vivendo nel mondo ne foste interamente distaccata, praticando esattamente l'avviso dello Spirito Santo: «Non vogliate amare il mondo ne cio che e in esso» (I. Giov. 2, 15), sicche la vostra condotta divenne
una viva ed eloquente condanna delle sue massime perverse, otteneteci che ancor noi non abbiamo ad essere abbagliati dalI' effimero falso splendore delle cose caduche e terrene, rna cercando unicamente la gloria di Dio ed il bene delle anime nostre collochiamo in lui solo la nostra felicita nellesercizio delle sante virtu. - Pater, Ave, Gloria.
4. 0 invitta e forte eroma S. Gemma, che, provata fin dalla prima eta dalle croci e dalle tribolazioni, Ie quali poi mai piu vi lasciarono nel breve corso della vostra esistenza terrena, lungi dal lasciarvi abbattere dalle rnedesime, ne foste anzi santamente avida e le amaste quale contrassegno speciale dell'amore di Gesu per le anime, ottenete che noi pure, in mezzo ai quotidiani dolori della vita, possiamo intendere quali frutti di giustizia (Ebr. 12, 11) e quali tesori di beni spirituali stiano in essi nascosti, onde portando lieti, 0 almeno rassegnati, Ie nostre croci, abbiamo a meritare di conseguirne gli effetti salutari. - Pater, Ave, Gloria.
A GESU con S. GEMMA GALGANI Prayer Book, 1940
5. 0 serafina ardente di arnore, S. Gemma, che sulle ali della piu alta contemp1azione stabiliste in cielo la vostra conversazione (Filipp. 3, 20), impetrate a noi pure che, uniti intimamente a Dio, abbiamo a troyare le nostre delizie nell' esercizio della santa orazione e nelle pratiche della vita devota, sicche, disingannati pienamente del mondo e delle sue vanita, abbiamo sempre, come appunto la Chiesa c' insegna, a tener fissi i nostri pensieri e il nostro cuore cola dove trovansi i veri gaudi (Dom. IV dopo Pasqua). - Pater, Ave, Gloria.
6. 0 prediletta figlia' della Vergine Madre, S. Gemma, che come ricambio della vostra Fedele servitu, riceveste da lei le prove piu sentite di amore, fate che abbiamo an cor noi ad essere sempre, a wostra imitazione, figli devoti di si tenera Madre, dataci per tale da Gesii stesso dalla sua croce (Gio. 19,26), onde dopo aver goduto de' suoi materni sorrisi e della sua protezione in vita, possiamo avere la somma ventura di unirci a voi per cantare le sue glorie e Ie sue misericordie nella beata eternita. - Pater, Ave, Gloria.
7. 0 fervida amante dell' Agnello Divino, S. Gemma, che foste cosi avida del Pane Eucaristico e che innanzi al Sacramento dell' Altare provaste cotanto accese le fiamme della divina carita, da sentirvi come ardere e consumare, impetrate a uoi pure che abbiamo ad essere veramente affamati del Pane di Dio, disceso dal Cielo, che da al mondo la vita (Giov. 6, 33), e possiamo. sempre piu comprendere il gran dono di Dio fatto all'uomo, collo stabilire Ia sua dim ora in mezzo a noi sotto Ie specie eucaristiche onde, dopo avergli fatto grata compagnia nel nostro terreno pellegrinaggio, possiamo poi meritare di andarlo a contemplare e godere a faccia svelata nella gloria in cielo. - Pater, Ave, Gloria.
8. 0 contemplatrice assidua del Crocifisso Redentore, S. Gemma, che per la vostra unione ai suoi dolori, otteneste di partecipare ai tormenti della sua acerbissima passione, fate che questa stessa divina pas sione, abbia ad imprimersi profondamente nei nostri cuori, talche armati di questo pensiero (1. Pietro 4, 1) e leggendo del continuo nelle sue santissime piaghe il suo amore, abbiamo ognor pill a comprendere la malizia delle nostre colpe e la grandezza di questa sua divina carita, per maggiormente corrispondervi e meritare in tal modo di partecipare pill copiosamente dei frutti della Redenzione. - Pater, Ave, Gloria.
9. 0 vittima generosa per la salvezza dei peccatori, S. Gemma, che strappaste innumerevoli anime dalle fauci dell'abisso infernale durante la vostra vita colle vostre preghiere e colle vostre immolazioni e mai desisteste da questo fruttuosissimo apostolato, continuate anche al presente la vostra benefica missione, ottenendoci di comprendere sempre pill il male enorme del peecato e di armarci di forza per fuggirlo e detestarlo; ed ora che in cielo siete cosi potente pres so il cuore di Dio, perorate presso di lui per i poveri peccatori ed ottenete loro il perdono e il ritorno tra Ie braccia della sua infinita misericordia. ¬Pater, Ave, Gloria.

INNO
Jesu, corona Virginum, Quem Mater ilIa con cepit Quae sola Virgo parturit, Haec vota clemens accipe :
Qui pergis inter lilia Septus choreis Virginum, Sponsus dec6rus gloria Sponsisque reddens praemia,
Quocumque tendis, Virgines Sequuntur, atque Iaudibus Post te canentes cursitant, Hymnosque dulces person ant ;
Te deprecamur supplices, Nostris ut addas sensibus Nescire prorsus omnia Corruptionis vulnera.
Virtus, honor, laus, gl6ria Deo Patri cum Filio,
Sancto simul Paraclito,
In saeculcrum saecula.
Amen.

V. Ora pro nobis Sancta Gemma.
R. Ut digni efficiamur promissionibus Christi.

OREMUS
Deus, qui Beatae Gemmae Virgini, per assiduam Passionis Filii tui memoriam, intima cordis flagare dedisti, ejus nobis intercessione concede, u t sanctae Crucis mysteria devote recolentes, copiosum ejus fructum percipere mereamur. Per eundem Christum Dominum nostrum...
Triduo in onore di S. Gemma per ottenere una grazia

ORAZIONE PREPARATORIA
Actiones nostras, quaesumus, Domine, aspirtuulo praeueni et adjuoando prosequem: ut cuncta nostra oratio et operatio a te semper incipiat, et per te coepta finiatur. Per Christum Dominuni nostrum. A men.
Prostrati dinanzi all'infinita Maesta Vostra 0 Divin Signore, umilmente Vi adoriamo . e consacriamo alla gloria Vostra questo devoto esereizio che pratichiamo in ossequio a S. Gemma Galgani.
Deh! 0 Signore, che vi degnaste di arricchire in vita questa Verginella dei doni pili rari e che oggi l'onorate eoi pili strepitosi prodigi e le grazie pili segnalate, fate che noi pure possiamo ottenere la grazia che per mezzo di Essa, qui pro strati Vi domandiamo.
1. 0 piissima Vergine Santa Gemma, che nel breve sp,azio di vostra vita, avete dato il pili stupendo spettacolo di una innocenza angelica e di un amore da Serafino, avete meritato di portare impressi nella vostra carne i dolori della Passione, abbiate pieta di chi in questo momento, in virtu dei vostri meriti, e merce la vostra intereessione, implora dal Cielo una grazia di cui abbisogna. Pater, Ave, Gloria.
2. 0 degna sposa dell'Agnello di Dio, ehe solo si pasce tra i gigli, Voi che conservaste sempre illibato il candore della vostra verginita, edificando il mondo colla pratica costante delle piu belle virtu, degnatevi dal Cielo, ove ora godete i l premio della vostra santissima vita, rivolgere uno sguardo pietoso verso di chi in V oi confida, ed otteneteci la grazia che divotamente a mezzo vostro imploriamo. Pater, Ave, Gloria.
3. 0 ammirabile Vergine Santa Gemma, che nella vostra carriera mortale, foste veramente, per I'esercizio delle piu helle virtu gemma preziosissima agli occhi di Dio, degnatevi dal Cielo rivolgere I'ocehio benigno sopra di noi che a V oi ricorriamo per una grazia mediante la· vostra valida intercessione. Cosi sia. Pater, Ave, Gloria.
Inno e Oremus come a pag. 233.

Triduo a S. Gemma
per persona inferma.
(Orazione preparatoria come al. 1* Triduo)
1. 0 gloriosa Santa Gemma, che tanto ardeste di amore verso Dio e percio anche verso il prossimo, 0 Voi che tanto soffriste nella vostra breve vita per crudeli malattie e per la perdita dei vostri cari, abbiate pieta di noi che tanto soffriamo in questa valle di lacrime, e da quel trono sublime di gloria, cui vi hanno innalzato le vostre virtu, degnatevi abhassare sopra di noi il vostro sguardo pietoso e consolateci, ridonando la sanita alIa persona inferma per cui vi supplichiamo. Pater, Ave, Gloria.
2. 0 nostra amorevole protettrice, Santa Gemma, il cui cuore tanto si commoveva sulle miserie della presente vita e che in ogni modo vi studiaste di alleviarle colla carita verso i traviati e verso i poverelli, e con le visite agli infermi, ai quali eravate generosamente larga dei sacrifici della vo
stra poverta, degnatevi di essere pure larga verso di noi dal Cielo colla vostra potente intercessione, e soccorreteci in tutte Ie nostre spirituali e temporali necessita ed in modo particolare otteneteci la guarigione della persona inferma per la quale tanto vi scongiuriamo. Pater, A ve, Gloria.
3. 0 taumaturga Santa Gemma, che dal Cielo ove ora godete i frutti della vostra vita penitente e santa, vi degnate far piovere su questa terra a beneficio della povera umanita Ie grazie e i favori piu segnalati, tergendo tante lacrime e consolando tanti cuori, degnatevi di porgere benigno orecchio aile nostre preghiere e di consolare noi pure, particolarmente nella preghiera che vi rivolgiamo per la nostra cara persona inferma, Se la nostra indegnita e grande e ci rende immeritevoli di grazie, suppliscano per noi miserabili, presso il trono di Dio, i vostri meriti e l' efficacia della vostra intercessione. Pater, Ave, Gloria.

Triduo a S. Gemma
per grazia ricevuta.
ORAZIONE PREPARATORIA
Prostrati dinanzi all' infinita Maesta Vostra, 0 Divin Signore, Vi adoriamo e con, sacriamo alla gloria V ostra questo devoto esercizio che pratichiamo in ossequio a S. Gemma Galgani.
Deh! 0 Signore, che sempre vi mostrate cosi ammirabile nei vostri Santi, accettate gli umili sentirnenti della nostra riconoscenza per la grazia che Vi siete compiaciuto concederci mediante I' intercessione di S. Gemma.
1. Coi pin vivi sentimenti di gratitudine vi rendiamo grazie, 0 Santa Gemma, di esservi di noi ricordata nella nostra ne-cessita.c. Oppressi dalla tribolazione abbiamo fatto a voi ricorso e voi sollecita siete accorsa in nostro aiuto. Siate bene-detta, 0 amorevolissima nostra Protettrice, per le grazie compartiteci, ed otteneteci che i favori impetrati ci siano di stimolo efficace per servire d'ora innanzi con fedelta il Signore, nell' osservanza fedele dei suoi comandamenti. Pater, Ave, Gloria.
2. Quanto siete mai generosa, 0 Santa Gemma, con chi fiducioso ricorre al vostro patrocinio! La terra e ormai davvero rio colma delle vostre meraviglie e il vostro nome e ovunque invocato e benedetto da anime senza numero che hanno sperimentato i benefici effetti della vostra protezione. A questo coro di benedizioni si unisce oggi la nostra povera voce per dirvi tutta la nostra gratitudine, perche guardando propizia aIle nostre preghiere, apriste a nostro vantaggio i tesori del cielo. Pater, Ave, Gloria.
3. Di quale meravigliosa potenza non vi ha favorito il Signore, 0 nostra amorevole Protettrice, Santa Gemma, a beneficio della povera umanita, e quanti favori furono ottenuti e ogni giorno si ottengono alla semplice invocazione del vostro nome!
Sia sempre benedetto Iddio che vi ha res a cosi potente e si degua per voi operare i piu strepitosi prodigi! Noi in tanto in attestato della nostra gratitlldine ci pro po· niamo d' imitarvi nelle vostre virtu, per potere cosi un giorno venire con voi in Paradiso a gllstare insieme i galldi della beata eternita. Cosi sia. Pater, Aile, Gloria.

"DA GESU CON S. GEMMA GALGANI"  Prayer Book, Monastero-Santuario Di Santa Gemma Galgani, Lucca, 1940

Nihil obstat
Lucae, die 2 Aprilis 1940
Can. FRANCISCUS PUCCINELLI Cens. Eccl.
lmprimatur
Lucae, 2 Aprilis 1940 Can. V. DEL CARLO Vic. G.lis

No comments:

Follow by Email

ShareThis